Il ritorno di Alberto Fiorentini – Faenza Calcio

Il ritorno di Alberto Fiorentini

Il ritorno di Alberto Fiorentini

Allenerà la squadra Under 17. A lui si deve l’ultima promozione della prima squadra

Tornano a incrociarsi le strade sportive dell’allenatore Alberto Fiorentini e del Faenza calcio.

Dopo tre stagioni, il tecnico è stato nominato allenatore della Under 17 (Allievi) Elite nazionale.

Segno di un legame che non si era mai spezzato. Nell’ultima esperienza in biancoazzurro, Alberto Fiorentini alla guida della Prima squadra aveva ottenuto la vittoria dei playoff del campionato di Promozione e la salvezza con largo anticipo in Eccellenza.

“Il rapporto con il Faenza, la squadra della mia città, è di lunga data. -dice Fiorentini – In questi ultimi tempi, anche per conciliare esigenze di lavoro, ho deciso di ritornare al settore giovanile, e di non allenare le squadre senior. Avevo avuto alcuni contatti con società del territorio, ma di fronte alla proposta del Faenza calcio non ci sono stati dubbi da parte mia”.

Soddisfazione è espressa dal direttore sportivo del Faenza Nicola Cavina che è stato giocatore di Fiorentini negli anni passati e poi gli è stato accanto come diesse.

La società è molto contenta. Fiorentini è un allenatore con centinaia di panchine tra Promozione ed Eccellenza, ha vinto campionati, e riportò il Faenza in Eccellenza. E’ sicuramente se non il migliore, tra i migliori tecnici del campionato Elite. Questo, al di là del nostro rapporto personale che dura da vent’anni, avendolo avuto come mister quando ero giocatore e con lui vinsi il campionato di Prima Categoria. Avendo allenato la nostra prima squadra, Fiorentini sa bene quanto sono importanti i giovani per il Faenza e come devono arrivare pronti.  Per loro avere un mister come Fiorentini sarà una opportunità importante”.

Per Fiorentini, Faenza è casa.

“Ritorno in patria – aggiunge Fiorentini – anche se non abito più a Faenza da un po’ di tempo, e ne sono felice. Mi sono sempre trovato bene qui, sia nel settore giovanile che in prima squadra. La società è speciale. Poi c’è il rapporto di amicizia con il direttore sportivo Nicola Cavina che è stato mio giocatore prima da ragazzo alla Virtus e poi al Castel Bolognese. Abbiamo una visione comune su tanti aspetti”.

Sarà un campionato difficile quello che ti attende.

“L’anno passato ho deciso di prendermi una pausa dalle prime squadre e allenare nel settore giovanile. Sicuramente in questo torneo ci sono compagini di blasone e sarà un torneo impegnativo, ma dobbiamo fare il massimo per ribadire la tradizione del Faenza e del suo vivaio”.

____________________________________________________________________________________

Alberto Fiorentini è nato a Faenza il 10 agosto 1972. Si è formato come giocatore, nel ruolo di difensore destro, nell’Orsa dove ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile e poi 21 anni è passato al Castel Bolognese in Prima Categoria dove ha proseguito, avendo iniziato già all’oratorio, a giocare e allenare (pulcini, esordienti, allievi e giovanissimi) per 7 anni. Passato poi alla Virtus per tre anni come allenatore è rientrato quindi a Castel Bolognese: due anni di juniores e altrettanti di Prima Categoria, e ancora due di Promozione (dopo aver vinto il campionato). Dopo una pausa ha ripreso nel settore giovanile al San Rocco (giovanissimi), quindi al Faenza (juniores), prima di tornare per quattro anni al Castel Bolognese con un intervallo di una stagione a Modigliana, altri due un anno a San Pancrazio sempre in Prima Categoria, e poi le due stagioni a Faenza. Dopo una esperienza al Reda in Promozione, e una da secondo di mister Protti al Forli in serie D. Aveva iniziato la scorsa stagione, poi fermata dal Covid, alla guida della formazione juniores del Massa Lombarda.  Ora il ritorno a Faenza nel settore giovanile.

No article after

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *