Di nuovo quattro. Faenza Vince 4-3 il derby a Cotignola – Faenza Calcio

Di nuovo quattro. Faenza Vince 4-3 il derby a Cotignola

Di nuovo quattroVince 4-3 il derby a Cotignola. Di Francesco Lanzoni il gol vincente al termine di una bella partitaUn match vibrante, ricco di gol, emozioni e agonismo ha premiato alla fine il Faenza che si è imposto 4-3 sul Cotignola in trasferta.La partita è stata combattuta fino dall’inizio con le due squadre ad affrontarsi a viso aperto.Al 14’ i gialloblù di casa passano in vantaggio con Fiorillo che sfrutta la sua velocità per andar via in contropiede, arrivare in area e, evitato l’intervento disperato di un difensore, battere il portiere Ravagli con un diagonale. 1-0Dopo una decina di minuti i manfredi hanno l’occasione per pareggiare, ma Ferri non finalizza al meglio spedendo sul portiere Savini il pallone respinto dall’estremo difensore su bel tiro di Costa.Il Cotignola si ripresenta con un colpo di testa di Pirozzi di poco alto, mentre il Faenza cerca il gol del pari prima con Bertoni che si inserisce bene in area con una azione personale, ma spreca tutto al momento del tiro, altissimo, quindi con Giacomo Lanzoni che conclude sull’esterno della rete una pregevole combinazione con Gabrielli.Il gol del pareggio arriva al 41’ quando Venturelli se ne va sulla fascia, entra in area, evita l’avversario e porge al centro dove Savorani conclude indirizzando il pallone che respinto, diventa preda di Ferri, tempestivo a calciare con decisione in fondo al sacco 1-1.I biancoazzurri insistono e vanno vicini al vantaggio allo scadere del tempo, quando Pietro Lanzoni prova i riflessi di Savini, pronto alla respinta in angolo.Nella ripresa la squadra biancoazzurra di Andrea Folli, uno degli ex di turno (con il collega Mosconi, Fabbi e Teleman) spinge per cercare il vantaggio, e invece subisce la rete del Cotignola al 19’ quando Martino realizza impeccabilmente un calcio di rigore concesso per atterramento di Edoardo Mengozzi ad opera di Savorani. 2-1La reazione del Faenza è però decisa e porta frutti immediati. Al 23’ su calcio di punizione dal limite guadagnato da Giacomo Lanzoni, è Albonetti a disegnare una magistrale traiettoria che manda il pallone a insaccarsi dove Savini non può nulla dopo aver superato la barriera. 2-2I biancoazzurri insistono. Pietro Lanzoni di testa chiama Savini a una difficile respinta in angolo.Il vantaggio arrivaal 35’. Ibrahima recupera un buon pallone in area su azione di angolo e lo porge a Costa, atterrato da Edoardo Mengozzi. Si incarica della trasformazione del calcio di rigore Giacomo Lanzoni che realizza con sicurezza 2-3Il Cotignola non ci sta e si proietta in avanti con forza. Il portiere faentino Ravagli è attento a non farsi sorprendere da uno spiovente di Serra, mettendo in corner, ma è proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo che il pallone arriva all’ex Fabbi che centra il bersaglio con un bel tiro di controbalzo che manda il pallone a fil di palo. 3-3Non è però affatto finita perché due minuti dopo il neoentrato Francesco Lanzoni su calcio d’angolo stacca imperiosamente e di testa manda la sfera in fondo alla rete per il definitivo 3-4 a favore del Faenza.Ora l’obiettivo per i manfredi è di proseguire la striscia positiva nel match di domenica 20 novembre (ore 14.30) quando allo stadio “Bruno Neri” arriverà la Portuense Etrusca.Cotignola: Savini, Leonardi (23’st Cornacchione), E. Mengozzi, Pirozzi, Orlando, Serra, Fiorillo, Paganelli, Sona (23’ st Fabbi), Martino (44’st Babini), A. Mengozzi (1’st Scoglio). All. MosconiFaenza: Ravagli, Venturelli (22’st Tuzio), Albonetti, Gabrielli, Bertoni, Navarro, Savorani (22’ st Ibrahima), Costa, Ferri, G. Lanzoni (45’st Betti), P. Lanzoni (36’st F. Lanzoni). All.: FolliArbitro: Piva di Bologna; assistenti: Massimo Pili di Rimini e Luca Solito di BolognaReti:14 ’pt Fiorillo, 41’pt Ferri, 19’st Martino (rig.), 23’st Albonetti, 35’st G. Lanzoni (rig.), 42’st Fabbi, 44’st F. Lanzoni.Ammoniti: Leonardi, Serra, Martino, Cornacchione; Costa, Ferri, Gabrielli, F. Lanzoni, BettiRecupero: 0′ – 6′#FORZAFAENZA💪⚪🔵

No article after

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *