4359236389_7da6b11ac5_o

s.agostino - FAENZA CALCIO 1-4

#PRIMASQUADRAFC1912 🔷️
CAMPIONATO DI ECCELLENZA

s.agostino - FAENZA CALCIO 1-4
( Giuriola (S), Bonavita (F) Missiroli (F) Gardenghi (F) Bonavita (F). )

➡️Faenza sbanca Sant’Agostino
La squadra biancoazzurra passa con merito imponendosi 4-1 in terra ferrarese

📌Colpaccio del Faenza calcio che va a vincere sul difficile campo del Sant’Agostino con un netto 4-1 riscattando la sconfitta dell’andata.

Squadre entrambe rimaneggiate, di più la formazione biancoazzurra priva di Enrico CalderoniAlberto MaloManuel De Luca e Lorenzo Franceschiniinfortunati, oltre a Federico Bertoni squalificato, mentre nel Sant’Agostino gli assenti erano quattro: Trombetta, Pallara, Costantino e Tonazzi.

Il Sant’Agostino passa subito in vantaggio (10’) con una azione personale di Giurola che dopo una serpentina lascia sul posto l’avversario in area di rigore e trafigge con un diagonale Tassinari. 1-0
Una illusione di breve durata, perché la reazione del Faenza è immediata e appena tre minuti dopo Bonavita, lanciato sul filo del fuorigioco da un perfetto assist di Gardenghi, scatta, brucia Molossi che fallisce la deviazione, evita il portiere Balboni in uscita e deposita in rete 1-1.
Reagisce il Sant’Agostino e Tassinari, ottima partita la sua pronto a sostituire l’influenzato Calderoni, si supera prima su Slimani in uscita e poi sul colpo di testa di Attilio Molossi vola all’incrocio dei pali e devia la palla.
Il Faenza ci prova con Gardenghi e Bonavita che a pochi minuti dall’inizio della ripresa si vede annullare un gol per fuorigioco. Prima di uscire Giuriola di testa sfiora la traversa su calcio d’angolo. L’equilibrio si spezza al 22’ del secondo tempo quando Missiroli raccoglie un pallone servito su calcio punizione da Gardenghi e, spalle alla porta, supera di testa con una traiettoria velenosa Balboni, forse un po’ incerto. 1-2
Pochi minuti (26’) e Gardenghi regala una magia, un vero eurogol da cineteca: raccoglie poco oltre metà campo il pallone rinviato con precisione da Tassinari, se lo aggiusta e scocca un tiro micidiale che manda la sfera a insaccarsi alle spalle di Balboni avanzato fuori dai pali. Azione da applausi per velocità, astuzia e precisione. 1-3
Iazzetta del Sant’Agostino prova la replica con un tiro dalla distanza che esce fuori di poco, Slimani vince un contrasto, assist per l’accorrente Ciarlantini che davanti al portiere sparacchia alto. Poi è ancora il Faenza vicino al gol al 33’ con Missiroli che, sfruttando una incerta uscita di Balboni, indirizza di testa verso la porta del Sant’Agostino dove Vinci salva sulla linea.
La squadra di mister Assirelli confeziona un’altra buona opportunità al termine di una azione corale firmata da Tosi, Roselli e Albonetti che mette al centro un cross insidioso. Un altro gol è nell’aria e arriva al 36’ del secondo tempo quando il capitano e leader biancoazzurro Gardenghi confeziona l’assist per il poker faentino: un cross invitante che Bonavita traduce di testa in gol per la sua doppietta e il successo del Faenza 4-1 sul Sant’Agostino.

Domenica 24 febbraio (ore 14.30 allo stadio “Bruno Neri) per il Faenza ancora una partita fondamentale, il derby casalingo con il Massa Lombarda.

📋FAENZA: Edoardo TassinariMarco Gavelli (1’ st Gianlorenzo Roselli), A. Alessandro AlbonettiDavide Fantinelli, Missiroli, Victor Teleman, G. Lanzoni (33’ st Joaquin Navarro), Stefano Savioni, Bonavita (44’ st Diego Franceschini), Luca Gardenghi (42’ st P. Lanzoni), Tosi. A disp. Riccardo RavagliNicola AlbonettiMatteo Venturelli, Ceccarelli, Lorenzo Giannantonio. All. Fulvio Assirelli

📋SANT’AGOSTINO: Balboni, Attilio Molossi (22 st’ Gaglio). Cioni, Sassu, Alì Molossi, Farina, Vinci, Iazzetta, Slimani, Giuriola (13’ st Ciarlantini), Berto. A disp. Bignami, Artioli, Saletti, Rizza, Stefanelli, Guerra, Dinelli. All. Ghedini

Arbitro: Baiocchi di Rimini

Reti: 10’ pt Giuriola, 11’ pt e 36’ st Bonavita, 22’ st Missiroli, 26’ st Gardenghi
Ammonito: Vinci

UFFICIO STAMPA 🗞📰
Giuseppe Sangiorgi

FORZA FAENZA!!! 💪🔵

#lasquadradellatuacitta
#madeinfc1912
#biancoazzurri

Leave a reply