4359236389_7da6b11ac5_o

FAENZA CALCIO - marignanese 4-3

#primasquadrafc1912
CAMPIONATO di ECCELLENZA
FAENZA CALCIO - marignanese 4-3

🎉Fuochi di artificio🎊

⚽️Tripletta di Grazhdani, magie di Luca Gardenghi. Così il Faenza supera un’ottima Marignanese in 10 per oltre un’ora👊

📋Faenza: Edoardo TassinariAlessandro Albonetti, Fontana (7’ st Victor Teleman), Bertoni, Marco Gavelli (39’ st Lorenzo Franceschini), Manuel De Luca, G. Lanzoni (23’ st Francesco Lanzoni), Missiroli, Grazhdani, Davide Fantinelli (30’ st Negrini). A disp. Federico Bentivoglio , Stefano Savioni, Marocchi. All. Fulvio Assirelli

📋Marignanese: Azzolini, Carnesecchi, Grandoni, Conti, Gnaldi, A. Sanchini,Tonelli (16’ pt Di Renzo), Fabbri, Rivi, Santoni (30’ st Angelini), Mazzoli. A disp. G. Sanchini, Antonelli, Romani, Matteucci, Di Virgilio. All. Lilli

Arbitro: Cavallo di Bologna

⚽️Reti: 17’ pt Gardenghi, 34’ pt (r) Santoni, 36’ pt, 34’ (r) e 40’ st Grazhdani, 29’ e 52’ st Rivi

Note

Espulso: Azzolini

⚠️Ammoniti: Albonetti, G. Lanzoni, Gavelli, Mazzoli

Recupero: 1’ – 7’
➡️Al 3’ si fa vedere subito Grazhdani che a centro area colpisce di testa ma troppo debolmente ed il pallone è facile preda di Azzolini. Dopo un velleitario tiro dalla distanza di Bertoni che manda la sfera sopra la traversa, al 13’ una bella combinazione sullo stretto tra Lanzoni e Grazhdani portava al tiro Gardenghi, ma il pallone finisce alto.
Quattro minuti e il mago Gardenghi (17’) delizia il pubblico faentino con un eurogol: prende palla al limite dell’area e poi esplode un destro straordinario che fa terminare la sfera all’incrocio dei pali dove Azzolini non può arrivare. 1-0
La Marignanese cerca di reagire, ma si espone al contropiede del Faenza. Ed è proprio su un rilancio della difesa che Grazhdani si ritrova a tu per tu con Azzolini che prima sembra controllare la situazione e poi viene superato dal centravanti biancoazzurro e non ha altra scelta che farlo cadere. Inevitabile il calcio di punizione, che poi non avrà esito, e l’espulsione per fallo da ultimo uomo. L’allenatore gialloblù Lilli è costretto a sostituire Tonelli con il secondo portiere Di Renzo.
Il Faenza è in superiorità numerica, ma non si vede, anzi è la Marignanese a spingere con decisione e ad arrivare al pareggio. Albonetti commette fallo e concede una punizione dal limite, sulla battuta Missiroli tocca il pallone con il braccio e inevitabile è il rigore che capitan Santoni realizza 1-1.
Il pari è di breve durata però, perché (34’) Gardenghi inventa un passaggio filtrante in verticale per Grazhdani che vince il rimpallo con Di Renzo in uscita e deposita in rete in diagonale riportando in vantaggio il Faenza. 2-1
Ancora Santoni è pericoloso dal limite, poi il Faenza potrebbe triplicare, ma Lanzoni, ben servito da Gardenghi, conclude centralmente per la parata di Di Renzo.

➡️Nel secondo tempo, la Marignanese parte a testa bassa alla ricerca del nuovo pari e il Faenza arretra troppo favorendo l’attacco degli ospiti. Su una incursione dei gialloblù in mischia si scontrano il portiere Tassinari e il capitano faentino Fontana che rimane a terra ed è costretto ad abbandonare il campo. La prima opportunità da gol è però dei biancoazzurri che costruiscono al 10’ una bella verticalizzazione con Bertoni e Giacomo Lanzoni che apre sulla sinistra all’accorrente Missiroli il cui tiro è parato da Di Renzo in uscita.
Quattro minuti dopo è invece la Marignanese con Grandoni ad avvicinarsi al gol, ma Tassinari devia. Il Faenza soffre l’offensiva della Marignanese e cerca di sfruttare il contropiede con l’ispiratissimo Gardenghi che, al 25’, cerca e trova Grazhdani abile in azione personale a portare palla prima di esplodere un destro dal limite con il pallone che sorvola la traversa.
Un minuto dopo è Missiroli a tentare la botta dalla distanza, ma Di Renzo risponde con prontezza respingendo con il pugno il pallone.
Il Faenza cerca di portare avanti la partita e il prezioso vantaggio nonostante gli attacchi della Marignanese, ma alla fine capitola su una ingenuità concedendo un calcio d’angolo sui cui sviluppi è Rivi (29’) in mischia a superare Tassinari, con una parabola beffarda. 2-2
La reazione della formazione di Fulvio Assirelli è però immediata e rabbiosa. Passano pochi minuti e su una incursione in area, Grazhdani viene messo a terra, l’azione prosegue con Negrini pure atterrato: rigore ineccepibile che lo stesso bomber Grazhdani realizza (34’) riportando avanti il Faenza sul 3-2.
La Marignanese si arrabbia e spinge ancora di più nonostante l’inferiorità numerica, ma si offre alle ripartenze della formazione biancoazzurra, che arrotonda il punteggio: azione magistrale di Gardenghi che si beve tutta la difesa si sposta sull’out sinistro e mette al centro un pallone invitante che Grazhdani deve solo depositare in rete di testa per il 4-2.
Il Faenza sfiora anche il quinto gol prima con il centravanti Grazhdani che spara sopra la traversa, e poi con una azione ficcante di Negrini sulla cui staffilata è pronto Di Renzo a respingere la palla.
La Marignanese mai doma continua a premere e dopo aver reclamato un rigore per dubbio fallo di Bertoni su un gialloblù, riesce allo scadere a infilare in rete in mischia con Rivi che fissa il 4-3. E’ il 52’, troppo tardi per pareggiare.

UFFICIO STAMPA🗞📰
Giuseppe Sangiorgi

FORZA FAENZA!!!💪🔵

#lasquadradellatuacitta
#madeinfc1912
#biancoazzurri

Leave a reply