4359236389_7da6b11ac5_o

Diegaro vs Faenza 3-1

PRIMA SQUADRA⚽️⚽️⚽️
CAMPIONATO di ECCELLENZA🏟

Primo k.o.
Faenza rimaneggiato perde l’imbattibilità a Diegaro che vince 3-1. Pesa il gol del raddoppio dubbio.

Per la legge dei grandi numeri poteva capitare. E’ accaduto sull’angusto campo del Diegaro dove il Faenza calcio ha incassato la prima sconfitta della stagione, interrompendo una lunga serie positiva.

Ancora una volta con numerose assenze – il portiere Bentivoglio, bomber Grazhdani, Gavelli, Albonetti e Lorenzo Franceschini - mister Assirelli ha messo in campo una formazione giovane e volitiva, ma costrett a subire la determinazione del Diegaro che con una partenza sprint metteva in difficoltà i biancoazzurri.

Al 13’ arrivava il vantaggio rossoblù firmato Fiori, che finalizzava un assist di Casadei.

Al 22’ una botta di Barducci dal limite scheggiava la traversa, poi Casadei innestava Zavalloni il cui tiro sbatteva sotto la traversa e rimbalzava sulla linea.

In assenza del supporto tecnologico l’arbitro Chiara Sangiorgi si affidava al guardalinee e convalidava il gol, nonostante non pochi dubbi.

Botta pesante per il Faenza che per poco non subiva il terzo gol. Poi cercava di riprendersi e l’aiuto arrivava da una gran giocata di Fantinelli che in mezza girata trovava la rete su cross di Lanzoni.
Sulla spinta del gol, i ragazzi di Assirelli approcciavano la ripresa con altro spirito e all’11 ’ sfioravano il pari con il giovane Navarro, che da breve distanza impattava male una punizione dalla destra disegnata da Fontana. Al 21’ l’ex Nicolini si rendeva pericoloso. Il Faenza avanzava il baricentro e sfiorava il pareggio: l’occasione più ghiotta arrivava al 30’ quando Errani serviva in verticale Marocchi, il cui tiro a botta sicura si infrangeva sul palo. Il Faenza ci provava ancora ma il finale era amaro: Marocchi in ripiegamento perdeva il pallone e Sankhare chiudeva i giochi.

Domenica 21 ottobre 📅 il Faenza cercherà il riscatto in casa contro il Fya Riccione capolista con 18 punti, frutto di un pareggio e sei vittorie, l’ultima in rimonta con il San Pietro in Vincoli. Un ostacolo molto difficile, ma con qualche auspicabile rientro di almeno due assenti, il Faenza può giocare le sue carte.

Diegaro: Zollo, Vitali, Capponcelli, Lombardini, Lessi, Babbini, Casadei (20’st Nicolini), Bertani, Fiori (27’st Matassoni), Zavalloni, Barducci (37’ st. Sankhare). A disp.: Sbrighi, Storti, Berardi, Ceccarelli. All.: Scarpellini.

Faenza : Edoardo TassinariFrancesco Lanzoni (42’ st. Diego Franceschini), Fontana, Davide Fantinelli, Piraccini, Manuel De LucaMimmo Salazar (4’ st. Victor Teleman), Stefano Savioni, Navarro (16’ st. G. Lanzoni), Filippo Bentini (4’ st. Stefano Marocchi), Matteo Negrini (22’ st. Simone Errani). A disp.: Ravagli, Giovanni Petrini. All.: Fulvio Assirelli.

Arbitro: Sangiorgi di Imola.

Reti: 13 ’ pt. Fiori, 27’ pt. Zavalloni, 40’ pt. Fantinelli, 45’ st. Sankhare

Ammoniti: Vitali, Marocchi.

UFFICIO STAMPA 📋📰
Giuseppe Sangiorgi

FORZA FAENZA!!! 💪🔵

#biancoazzurri
#fc1912
#forzafaenza

Leave a reply