4359236389_7da6b11ac5_o

PROGRESSO vs FAENZA 1-3

Faenza, tre squilli al Progresso

La giovane squadra biancoazzurra vince e convince a Castel Maggiore

 

Un Faenza giovane e determinato bagna con un netto successo il debutto in campionato superando a Castel Maggiore 3-1 il Progresso.

La formazione biancoazzurra del nuovo allenatore Fulvio Assirelli è cresciuta alla distanza dimostrando di tenere bene il campo nonostante assenze importanti, ma i giovani sostituti hanno fatto molto bene.

La cronaca

La prima occasione è per il Faenza, al 4’: bella discesa di Francesco Lanzoni che mette al centro un pallone invitante su cui Grazdhani arriva in corsa, ma tira alto sulla pressione di un avversario.

Bertetti prova a replicare per due volte: prima conclude alto al termine di azione manovrata, poi di testa supera la traversa.

Spinge il Progresso e si rende pericoloso: ci prova per due volte Visani e poi Rossi mette al centro un bel cross su cui Trombetta non arriva in tempo.

Arginata la pressione dei padroni di casa, i faentini prendono progressivamente le redini del gioco. Alla mezz’ora un cross alto di Fontana parato con sicurezza da Albertazzi, precede una bella combinazione tra Negrini e Grazdhani che fa da sponda all’accorrente Giacomo Lanzoni il cui tiro di prima intenzione termina alto.

Il Progresso ci prova su calcio d’angolo con Rossi, ma è il Faenza che cresce. Il centravanti Grazdhani supera in contrasto due avversari e viene fermato in uscita all’ultimo da Albertazzi che poi si supera deviando in angolo un tiro di Giacomo Lanzoni dal limite.

Il gol biancoazzurro è rimandato di poco. Al 45’, sugli sviluppi del corner, preciso inserimento sulla fascia di Giacomo Lanzoni che salta un avversario, mette al centro un invitante pallone su cui è preciso il colpo di testa di Negrini che batte imparabilmente Albertazzi.

Il tempo si chiude con una incursione di Fontana frenata in angolo.

Nella ripresa, il Progresso parte deciso alla ricerca del pari, ma dopo opportunità per Bassoli, Lodi e Di Giulio, è il Faenza a riprendere il controllo. Savioni, ottimo nel ruolo per lui non usuale di centrale difensivo, sfiora il palo di testa in una proiezione offensiva, poi su un rilancio del portiere Tassinari innesca una discesa irresistibile di Marocchi fermato al momento del tiro con un fallo da Bertetti che viene espulso: rigore netto che Grazdhani realizza con un preciso tiro a mezz’altezza (30’).

In superiorità numerica, il team di Assirelli controlla senza problemi la gara e arrotonda il punteggio: grande azione in profondità di Francesco Lanzoni colpisce il palo e sulla ribattuta (35’) è veloce Grazdhani a trovare lo spazio e insaccare firmando la doppietta personale.

Ci prova poi (37’) capitan Fontana dalla distanza chiamando Albertazzi all’intervento da applausi con deviazione in angolo, poi Marocchi, spina nel fianco della difesa bolognese, conclude alto.

La costanza di Sanso, che si vede respinto sulla linea il tiro da Francesco Lanzoni, è poi premiata al 50’ a pochi secondi dal termine quando si inserisce in verticale e batte Tassinari siglando il gol della bandiera per il Progresso.

 

Progresso Castel Maggiore: Albertazzi, Bassoli (35’ st. Cotti), Di Giulio, Lodi, Welle, Resta (32’ st. Battaglia), Rossi (40’ st. Monaco), Sanso, Visani (23’ st. Tedeschi), Bertetti, Trombetta (46’ st. Barranca). A disposizione: Poggi, Sassu. All. Marrese

Faenza: Tassinari, F. Lanzoni, Fontana, Errani, Savioni, Piraccini, Negrini (20’ st. Roselli), Teleman (44’ st. Bertoni), Grazdhani (47’ st. Zoffoli), G. Lanzoni (10’ st. Marocchi), Albonetti (40’ st. L. Franceschini). A disp. Ravagli, D. Franceschini. All. Assirelli

 

Arbitro: Benevelli di Modena

Reti: 45’ pt. Negrini, 30’ st. (r) e 35’st. Grazdhani, 50’st. Sanso

Ammoniti: F. Lanzoni, Bertetti, Bassoli, Resta

Espulso: Bertetti

Angoli 4 – 3

Recupero: 4’ – 5’

Leave a reply