Faenza vs Porretta 1-0

Faenza: Bentivoglio, Lanzoni, Melandri, Errani T, Pezzi, Galluccio, Poggiolini,,Savioni, Negrini ( 47'st Casadio), Errani S, Bali. All Fiorentini . A disp : Ercolani, Piraccini, Morini, Lucatini, Marocchi, Gavelli.

Porretta: Fanti,Corsini, Fogazzi, Mattarozzi, Costantini, Arlotti, Incoronato ( 1'st Beati) Masinara, Galati ( 40'st Italiano), Marchi, Baiesi. All. Soldati. A disp: Natali, Casanova, Dondini, Bettucchi.

 

Arbitro: Zaghini di Rimini.

 

Rete 45'st Lanzoni.

Ammoniti . pezzi, Lanzoni,Arlotti,

 

Cronaca: Oggi la partita si potrebbe leggere ricordando la canzone gucciniana " Il vecchio e il bambino",dove per il vecchio si intende Matteo Negrini, ed il bambino Francesco Lanzoni, classe 98,autore in pieno recupero del gol vittoria per il Faenza,generoso in tutto l'organico alla ricerca del successo, con Negrini da prendere ad esempio come cuore,intensita',lucidita' e riferimento dei compagni; il Porretta alla sua prima sconfitta esterna stagionale,conferma tutto il suo clichet,squasdra ostica,che punta in maniera arcigna alla fase difensiva,per poi innescare con lanci lunghi le punte sempre insidiose. La partita la fa il Faenza,che subito al 1' sfiora con Savioni il gol con un diagonale fuori di un soffio;su  errore a meta' campo il porretta parte centralmente con Mattarozzi schermato al tiro da Pezzi; ancora savioni dal limite dopo appoggio di Negrini tira a lato, lo stesso negrini si muove su tutto il fronte offensivo ma Bali e poggiolini fanno fatica a trovare lo spazio per tirare,e al 33' Negrini trova perfettamente Melandri che arriva da dietro ma il cvapitano sbaglia l'impatto di testa e alza sopra la traversa. Piu' intensa la ripresa,il Porretta si abbassa ancora ma paradossalmente e' piu' pericoloso,prima Masinara impegna Bentivogliom, poi Galati centra il palo su ripartenza,e dopo poco spaventa Bentivoglio con un gran diagonale che sfiora l'incrocio; Il faenza continua la pressione, e Bali, savioni ed errani pur se in buona posizione non trovano la porta;finale thriller, con negrini agganciato da dietro in area,ma il direttore non vede,poi su cross teso prima un tocco di mano in area poi Poggiolini non trova il pallone ad un metro dalla porta; sembra destinata al pareggio la gara,ma da corner conquistato da poggiolini con un bel destro dal limite parato da Fanti,Errani trova la parabola giusta che pesca avanzante il giovane Lanzoni che di piatto anticipa tutti segmando un gol preziosissimo. Finisce con i Manfredi soddisfatti per tre punti meritati che permettono di accorciare il distacvco dal corticella oggi a riposo, danno ulteriore morale, e allungano il vantaggio sulle squadre dietro.Il Porretta puo' solo recriminare per il palo colpito da Galati, ma e' sembrato troppo rinunciatario sotto il profilo del gioco. SC

Leave a reply